La professione

Formazione Professionale Continua

MECCANISMO DEI CREDITO FORMATIVI PROFESSIONALI (CFP)

  • L’unità di misura della Formazione Professionale Continua è il Credito Formativo Professionale (CFP);
  • Per esercitare la professione l’iscritto all’albo deve essere in possesso di un minimo di 30 CFP;
  • Al termine di ogni anno solare vengono detratti ad ogni iscritto 30 CFP dal totale posseduto. Al raggiungimento degli zero CFP, non vengono attuate ulteriori detrazioni;
  • Ciascun iscritto potrà in ogni momento consultare il proprio numero di CFP di cui è in possesso attraverso la piattaforma MYING.IT;
  • I CFP si conseguono per attività di aggiornamento professionale continuo non formale, informale e formale;
  • A prescindere dalla attività formativa svolta, il numero massimo di CFP cumulabili è 120;

Sanzioni:

Qualora un iscritto abbia esercitato la professione così come definita all’art.1, comma 1, lett. a), del DPR 7/08/2012 n.137 senza aver assolto all’obbligo di aggiornamento della competenza professionale ai sensi dell’art.3, comma 3, del Regolamento Formazione Continua, il Consiglio dell’Ordine territoriale di appartenenza è tenuto a deferirlo al Consiglio di Disciplina territoriale per le conseguenti azioni disciplinari;

Esoneri

Possono essere motivo di esonero dall’obbligo di aggiornamento della competenza professionale, concesso da parte degli Ordini territoriali, su domanda da parte dell’iscritto, i seguenti casi:

  • maternità o paternità, per un anno;
  • servizio militare volontario e servizio civile;
  • grave malattia o infortunio;
  • altri casi di documentato impedimento derivante da accertate cause oggettive o di forza maggiore;

Tipologie di attività di formazione:

I CFP vengono riconosciuti per attività di formazione professionale continua per l’apprendimento:

  • NON FORMALE:
    • Frequenza frontale o a distanza a corsi e seminari riconosciuti, compresi quelli obbligatori per legge;
    • Partecipazione a convegni, conferenze ed altri eventi specificatamente individuati dal Consiglio Nazionale;
    • Partecipazione a visite tecniche qualificate a siti di interesse;
    • Partecipazione a stages formativi;
  • INFORMALE:
    • Attività professionale dimostrabile;
    • Certificazione delle competenze professionali da parte dell’Ordine;
    • Pubblicazioni qualificate;
    • Brevetti;
    • Partecipazione qualificata a organismi, gruppi di lavoro, commissioni tecniche e di studio in Italia e all’estero, riconosciuti dal Consiglio Nazionale;
    • Partecipazione alle commissioni per gli esami di Stato per l’esercizio della professione di Ingegnere/ Ingegnere iunior;
    • Partecipazione a interventi di carattere sociale/umanitario in occasione di calamità;
    • naturali inerenti l’ambito professionale;
  • FORMALE:
    • Frequenza corsi di master di primo e secondo livello, dottorati di ricerca;
    • Frequenza di corsi universitari con esame finale;

MYING.IT

A partire dal 2015 ogni iscritto all’Albo potrà richiedere le credenziali personali per accedere all’anagrafe nazionale dei crediti e verificare i CFP acquisiti e validati, collegandosi al sito www.mying.it  anche attraverso il proprio terminale mobile.

La navigazione all’interno del sito è ottimizzata per i principali browser utilizzabili sia da terminali fissi (Chrome, Safari, Opera, Expolorer 10 o superiore) che mobili (Safari, Chrome, Opera sia per tablet/smartphone con Android da 4.1 in poi che per iPad/iPhone con iOS 7 e superiori).

Per ricevere le credenziali di accesso occorre disporre di un indirizzo email personale che può essere sia non certificato che PEC, codice fiscale e numero di iscrizione all’albo da inserire nell’apposita schermata visualizzata cliccando sul tasto “richiesta credenziali” del menù principale.

Nel caso in cui l’indirizzo email utilizzato per la procedura di registrazione coincida con quello comunicato dall’Ordine all’Albo Unico, l’accesso sarà immediato; in caso contrario l’iscritto dovrà caricare copia di un documento di identità ed attendere max 48 ore per l’attivazione dell’account.

Non è richiesto alcun intervento da parte della segreteria dei singoli Ordini.



DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 7 agosto 2012 , n.137 – Regolamento recante riforma degli ordinamenti professionali, a norma dell’articolo 3, comma 5, del decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 settembre 2011, n. 148


REGOLAMENTO FORMAZIONE CONTINUA

bollettino Ufficiale Ministero di Giustizia n.13 del 15 luglio 2013

Linee di Indirizzo del Regolamento per l’aggiornamento professionale – parte 1° (approvate dal C.N.I nella seduta del 13/12/2013)

Linee di Indirizzo del Regolamento per l’aggiornamento professionale – parte 2° –  FAD (Circolare C.NI. n.341 del 13/03/2014)

Linee di Indirizzo del Regolamento per l’aggiornamento professionale – parte 3° (Circolare C.NI. n.450 del 19/11/2014)

Linee di Indirizzo del Regolamento per l’aggiornamento professionale – parte 4° (Circolare C.NI. n.722 del 29/04/2016)


MODULISTICA

La modulistica presentata in questa sezione deve essere inviata all’Ordine esclusivamente tramite posta elettronica certificata PEC indicando nell’oggetto dell’email il seguente codice identificativo:

codice oggetto comunicazione: ET esonero temporaneo dall’obbligo formativo
codice oggetto comunicazione: MU-D master universitari – dottorato
codice oggetto comunicazione: CU corsi universitari Italia o estero con superamento esame finale

 

Non verranno processate e prese in carico richieste che perverranno con modalità diverse dalla procedura indicata e oltre le scadenze indicate dalle linee guida

PER UNA CORRETTA COMPILAZIONE DEI MODULI SI PREGA DI APPROFONDIRE   I CONTENUTI DELLA NORMATIVA VIGENTE E DELLE LINEE GUIDA APPROVATE DAL CNI

ESONERO TEMPORANEO DALL’OBBLIGO FORMATIVO (codice oggetto comunicazione ET) ESONERO
(termine di presentazione istanze: cfr. Linee di indirizzo 4)
MASTER UNIVERSITARI – DOTTORATO (codice oggetto comunicazione MU-D) AUTOCERTIFICAZIONE MASTER E DOTTORATO
FAQ FORMAZIONE
(termine di presentazione istanze: 31 gennaio anno successivo al termine del corso – cfr. Linee di indirizzo 4)
CORSI UNIVERSITARI ITALIA O ESTERO CON SUPERAMENTO ESAME FINALE (codice oggetto comunicazione CU) AUTOCERTIFICAZIONE CORSI UNIVERSITARI ITALIA O ESTERO CON SUPERAMENTO ESAME FINALE
vedi FAQ FORMAZIONE n.55 e Linee di indirizzo 4
(termine di presentazione istanze: 31 gennaio anno successivo al termine del corso – cfr. Linee di indirizzo 4)
FORMAZIONE ALL’ESTERO –  cfr. Linee di indirizzo 4

per corsi Universitari all’estero con superamento dell’esame,  utilizzare la modulistica CORSI UNIVERSITARI ITALIA O ESTERO

in aggiornamento
(termine di presentazione istanze: da definire)
 
STAGE e TIROCINII in aggiornamento
(termine di presentazione istanze: istanze entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello in cui è stato terminato lo stage – cfr. Linee di indirizzo)

PIANO FORMATIVO 2017